il Progetto "SmartSeeds"

Sviluppo di supporti organizzativi smart 

al servizio della filiera sementi per l’implementazione 

di un marchio di origine certificato

Capofila: 

ASSOSEMENTI - Associazione Italiana Sementi

Domanda n. 5202554, Focus Area 3A, Durata 01 aprile 2021 - 31 marzo 2023, 

Contributo concesso € 229.964,50 

Responsabile progetto: 

Ing. Fabrizio Paglierani - Agronica Group; 

Responsabile scientifico: 

Prof. Enrico Noli - Università degli Studi di Bologna DISTAL

Il comparto produttivo della moltiplicazione sementiera in Emilia-Romagna riveste un ruolo fondamentale per l’economia agricola del territorio, per il numero di aziende produttive coinvolte, per le ditte sementiere impegnate nelle fasi di lavorazione e soprattutto per la bilancia dei pagamenti essendo il seme prodotto in larga parte esportato.  

Attraverso l’introduzione di innovazioni tecniche, meccaniche e gli adeguamenti alle strutture di lavorazione, si vuole rafforzare il ruolo della filiera sementi, che già oggi si presenta come una realtà di eccellenza nel panorama agricolo non solo regionale e nazionale ma anche internazionale, nella consapevolezza che solo attraverso un continuo rinnovamento sia possibile mantenere la leadership sul mercato. Le applicazioni dell’informatica al settore agricolo hanno avuto negli ultimi anni un notevole sviluppo e il software “Mappatura sementi”, in grado di agevolare la verifica della distanza fra le coltivazioni sementiere al fine di escludere eventuali inquinamenti genetici fra le colture in moltiplicazione, ne è un valido esempio. Il software, già pienamente utilizzato da tutte le ditte riproduttrici di seme di barbabietola da zucchero e dalle ditte riproduttrici di sementi di specie orticole, permette la georeferenziazione degli appezzamenti, definendo attraverso complessi algoritmi le distanze di isolamento e le possibili interferenze fra colture della stessa specie ma di varietà diverse. 

Il presente progetto nasce dalla necessità espressa da tutti gli operatori della filiera di creare ulteriori supporti informatici da integrare al portale software “Mappatura sementi” che, oltre ad offrire garanzie di isolamento spaziale e di qualità genetica, possano aiutare i tecnici delle ditte sementiere nel controllare in modo più efficace e veloce la gestione delle colture e attraverso “nuove etichettature” tecnologicamente evolute, permettere la migliore gestione della catena della tracciabilità all’ingresso del materiale raccolto nei magazzini di lavorazione e stoccaggio. All’interno del settore sementiero il progetto si focalizza su barbabietola e girasole da seme con l’obiettivo di sviluppare strumenti e protocolli operativi facilmente estendibili anche alle altre colture del settore.

Sito web della Commissione dedicato al FEASR >